Luoghicomuni è un progetto di housing sociale promosso dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo in collaborazione con l'Ufficio Pio

Cos'è Luoghi Comuni di Porta Palazzo?

Luoghi Comuni è un progetto di housing sociale promosso dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo in collaborazione con l’Ufficio Pio. Il progetto comprende due strutture, Luoghi Comuni Porta Palazzo (in piazza della Repubblica) e Luoghi Comuni San Salvario (in via San Pio V), entrambe sviluppate intorno a un nucleo centrale rappresentato da una Residenza Temporanea, a cui si affiancano altre attività e servizi.

Luoghi Comuni Porta Palazzo è articolato in una Residenza Temporanea in cui è possibile soggiornare da 1 giorno a 18 mesi, spazi aperti al territorio, un ristorante e attività commerciali: luoghi comuni, che si condividono, si vivono, si costruiscono insieme.

Luoghi Comuni Porta Palazzo vuole essere una risorsa non solo per chi soggiorna temporaneamente nella Residenza, ma anche per chi vive a Porta Palazzo e per chi invece non la conosce e vuole iniziare a scoprirla. La struttura si affaccia su una delle porzioni più vivaci, multicolore, profumate e saporite della città, il mercato all’aperto più grande d’Europa, dove convivono prodotti e produttori locali delle diverse regioni italiane e del mondo e che da piazza della Repubblica entra dentro Luoghi Comuni Porta Palazzo, riunendoli intorno all’elemento del cibo, allo scambio tra culture e a un’idea di abitare che parte della casa per estendersi al territorio e alle relazioni.

Luoghi Comuni Porta Palazzo si contraddistingue per:

Il mix funzionale e la sostenibilità economica.

Luoghi Comuni Porta Palazzo ospita funzioni diverse: residenzialità (Residenza Temporanea), servizi (Attività e Servizi, Eventi) , commercio (Attività Commerciali). Gli affitti dei locali destinati ad attività commerciali concorrono a contenere i prezzi degli alloggi della Residenza Temporanea e a garantirne la completa sostenibilità economica della gestione ordinaria.

L’ approccio integrato e la co-progettazione.

Il progetto è caratterizzato da  un approccio interdisciplinare che coniuga aspetti architettonici e urbanistici, sociali e culturali, economico e finanziari. La selezione del progettista è stata contestuale a quella del gestore sociale della Residenza Temporanea, così da garantire una stretta connessione tra progetto architettonico ed esigenze gestionali. Questo percorso ha in parte anche coinvolto i gestori delle attività commerciali, con l’obiettivo di rendere Luoghi Comuni Porta Palazzo armonico negli spazi, nelle idee, nelle attività.

L’attenzione verso il territorio e la sostenibilità sociale.

Luoghi Comuni Porta Palazzo intende contribuire alla riqualificazione dell’area interessata dall’intervento sia dal punto di vista architettonico che socio-culturale, diventando una nuova polarità del quartiere e un ulteriore nodo del territorio capace di interagire con la rete di soggetti che lo animano e vi operano.

La sostenibilità ambientale.

L’edificio è dotato di impianto fotovoltaico e pannelli solari per la produzione di energia da fonti rinnovabili. La ristrutturazione ha inoltre previsto l’impiego di materiali eco-compatibili di origine naturale, riciclati e riciclabili.